Terapia di coppia e tradimento: guarire è possibile?

Una domanda frequente in ogni Terapia di coppia in caso di tradimento: riusciremo a superarlo?

Chi si occupa di terapia di coppia nei casi di tradimento, è concorde nell’affermare che guarire è possibile, e che una coppia può superare l’infedeltà. Questo non significa che sia semplice, ne che tutti sono in grado o riescono ad attraversare indenni il tradimento. Alcuni fanno notare che una relazione può funzionare solamente se il partner infedele termina la relazione extraconiugale. Alcuni si spingono fino al sostenere che una relazione post-infedeltà può rivelarsi persino più salubre di prima che si verificasse l’indiscrezione.

Sono molte insomma le questioni sul piatto all’interno di un percorso di terapia di coppia nei casi di tradimento.

Sebbene la seguente lista non sia in alcun modo esaustiva, è possibile comunque incorporare i seguenti comportamenti nel lavoro con le coppie che stanno affrontando una terapia di coppia per superare un grave episodio d’infedeltà. In sostanza, per una coppia che affronta un percorso di terapia di coppia a causa di un tradimento, di seguito può trovare ciò che può aspettarsi all’interno di questo percorso da parte del terapeuta:

Mantenere un atteggiamento non critico. Nella lista dei comportamenti migliori da tenere, mantenere un atteggiamento neutrale con una coppia e dimostrare di possedere un’attitudine al non giudicare il partner che ha commesso l’errore è in cima.
Astenersi dall’indirizzare una coppia in una direzione particolare. Tutti i terapeuti sono fermamente d’accordo nell’affermare che dirigere la coppia in una determinata direzione – separarsi o rimanere insieme, è da evitare. Come cantava Mick Jones nella popolare canzone dei Clash del 1981, “should I stay or should I go now?”, cioè “andare via o meno” è qualcosa che deve essere determinato dai partner senza che nessuno interferisca, incluso il terapista. Ognuno è artefice del proprio destino. Finché entrambi sono consapevoli delle loro scelte, e sanno benissimo di stare prendendo una decisione, anche se la decisione è additata come sbagliata dagli altri, come quando una moglie decide di rimanere accanto al marito esclusivamente per la sicurezza finanziaria perché teme di rimanere da sola o crede che i suoi bambini abbiano bisogno della figura paterna.
Istruire la coppia a smettere di parlare della loro situazione a famiglia e amici. Inoltre, alla coppia dovrebbe venire insegnato di smettere di parlare, e di conseguenza essere influenzata da famiglia e amici che potrebbero avere delle buone intenzioni, ma potrebbero anche arrecare danni alla coppia prendendo le parti di un partner e demonizzando l’altro.
Insegnare alla coppia come accedere alle proprie emozioni e condividerle. Ovviamente, i partner dovrebbero essere incoraggiati a parlare tra di loro. E ad ognuno deve essere insegnato come accedere alle proprie emozioni e condividerle con l’altro.

Condividere ciò che si prova con il partner è molto più che utilizzare solamente i “Mi sento” ed evitare i “Mi hai fatto sentire”, nota Brown, terapeuta di coppia americano.

Si tratta di esprimere le proprie sensazioni con parole che il partner riesce a comprendere appieno – un’impresa che si raggiunge solamente quando entrambi i partner sono in sintonia con il proprio io emotivo, afferma la terapista.

Centro Terapia di Coppia Torino

 

Via Vassalli Eandi 27 (fermata Metro Principi d'Acaja)
10138 Torino

Per appuntamenti chiama la nostra segreteria che risponde 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19.

Chiamaci al:

011 0480006

© 2006 - 2018 Centro Terapia di Coppia Torino