Vita di Coppia: uno più uno non fa due

Una coppia non è la somma di due individui. Il pensiero sistemico ci ha ormai abituato a vedere, in ogni unione affettiva, una fondazione creativa originale che non coincide con la somma delle persone che la compongono. E’ un corpo sociale tenuto da un patto, un insieme con una fisionomia propria e una propria identità.

Il processo dinamico, il manifestarsi della vita di questo collettivo a due, genera infatti un nuovo soggetto, il “noi” e attiva un particolare campo d’azione dato dall’interdipendenza, dalle interazioni, dalle forme di contatto e di scambio, nonché dalle correnti di emozioni e pensieri circolanti e dai “sogni” reciproci che definiscono la forma stessa del legame e cementano la sua tenuta.

In tal modo, due persone che formano una coppia, pur mantenendo la loro fisionomia di soggetti distinti, io/tu, costruiscono un insieme che si nutre allo stesso modo delle due individualità e dei reciproci sogni, cioè di quello che ciascuno dei due diventa nella mente dell’altro. In ogni legame si attua una sorta di contaminazione dei confini delle due soggettività che rappresenta al tempo stesso il potenziale creativo e il limite per ciascuno.

Nei confronti di questa metamorfosi dei confini propri, abitualmente le persone che stabiliscono un legame sono ben disposte poiché essa costituisce il terreno dell’influenza consapevolmente o inconsapevolmente desiderata, quel di più o diverso che vogliamo e che sentiamo di essere stando con l’altro.

Coscienza del legame, tensione tra il rispetto di sé e disponibilità a farsi “sconvolgere” dall’altro, sono gli elementi propulsivi del legame stesso. La capacità di sognare l’altro, il dreaming up, e di lasciarsi sognare dall’altro, non riducibile a mero gioco di reciproche proiezioni, va anch’essa considerata una componente creativa della coppia.

Conoscenza reciproca, attese, sogni e utopie, idealizzazioni, illusioni e speranze costituiscono pertanto gli ingredienti di ogni relazione affettiva, più, naturalmente, qualcos’altro di misterioso, su cui non so e non voglio dire nulla di originale e che comunemente sperimentiamo come amore, attrazione, elezione, passione, desiderio di convivere e condividere.

Centro Terapia di Coppia Torino

 

Via Vassalli Eandi 27 (fermata Metro Principi d'Acaja)
10138 Torino

Per appuntamenti chiama la nostra segreteria che risponde 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19.

Chiamaci al:

011 0480006

© 2006 - 2021 Centro Terapia di Coppia Torino